In memoria della carissima Suor Valentina Tellatin

28 marzo 2022 alle ore 17:45 

nella nostra Casa di Cremona - Italia,  è tornata alla Casa del Padre, spirando serenamente nella pace del Signore, la nostra carissima sorella Suor Valentina (Imelda) Tellatin.

Di nazionalità italiana, nata in Galliera-Veneta (Padova) il 24 agosto 1932. Entrata nell'Istituto il 6 giugno 1953 emise la Prima Professione il 18 luglio 1955. Aveva 90 anni (li avrebbe compiuti il prossimo 24 agosto) di cui 67 di vita religiosa.

Ha svolto la sua missione camilliana nelle diverse case e opere dell'Italia, con un "alto senso di umanità, dedizione e spirito di sacrificio", nella gioia ed entusiasmo della sua vocazione, portando li dove passava , "calore umano e tanto sollievo alla sofferenza". Per diversi anni ha ricoperto il ruolo di Superiora della comunità San Bassano, Villaggio Eugenio Litta e Rieti. 

Certe della promessa del Signore di accogliere nella sua pace eterna i suoi servi fedeli, l'affidiamo con piena fiducia nelle braccia misericordiose del Padre; possa dal Cielo intercedere per la Chiesa e l'Istituto il dono di tante e buone vocazioni; per ciascuna di noi, le grazie di cui abbiamo bisogno per una santa perseveranza nella nostra vocazione e in questo momento particolare, per la Pace nel mondo.

Rendiamo grazie Dio per il dono della carissima Suor Valentina per la sua vita alla Chiesa, al nostro Istituto e a ciascuna di noi.
Grottaferrata, 28 marzo 2022


Condividiamo una testimonianza trovata in archivio 

da parte del personale Sanitario e Parasanitario dell'Ospedale San Camillo de Lellis di Mesagne, dove Suor Valentina ha prestato servizio come Capo sala.






Avviso: per questioni di Privacy tutte le persone che prendono @notizie e/o @foto di questo blog, per pubblicare in altri siti, sono pregate di citarne la fonte. Grazie!

Commenti

  1. Michele Bolzoni31 marzo 2022 23:50

    Stamattina la santa Messa esequiale di suor Valentina, nella Cappella della Casa di Cura di Cremona, è stata commovente nella sua semplicità. Splendide le parole del cappellano, che nell'omelia ha ricordato quanta gente ha riabbracciato la fede, la preghiera, i sacramenti, grazie a questa suora; palpabile l'emozione, intensa ma composta, delle suore e dei fedeli, che ringraziano Dio per il dono di suor Valentina. Che dal cielo ci aiuti e preghi per noi, soprattutto in questo momento di smarrimento umano.

    RispondiElimina

Posta un commento