Novena di Natale. Domani arrivo. Meditazione finale Antifone Maggiore

Proviamo a leggere a ritroso tutti i "titoli" che questi giorni abbiamo avuto modo di meditare e comprenderne nel loro vero significato:

Emmanuele
Re
Oriente
Chiave
Radice
Adonai
Sapienza

Dunque, a partire dalla lettera iniziale di ogni antifona, si forma un acrostico latino: "ERO CRAS", che significa "Domani verrò presto".
Spettacolare! Oggi, 24 dicembre, Dio ci rassicura che "domani verrà", ci sarà alla festa, non vorrà mancare alla nostra liberazione, desidera gioire per la nostra redenzione, non vuole deluderci per l'attesa manifestata e la speranza coltivata. Viene a dare compimento alla nostra attesa, viene a dare senso pieno alla nostra speranza. 
Il Signore ci garantisce la sua presenza nella nostra vita, ci rassicura circa il suo sostegno in ogni momento, esaudisce la nostra preghiera. 
Non solo verrà domani, ma verrà presto. Sarà il primo ad arrivare nella nostra vita.
Ogni giorno della nostra vita è il domani di Dio. Ogni giorno il Signore di ricorda e ci ripete: "Anche domani verrò presto, perché voglio stare con te". Non ci sono battute più significative di queste per farci percepire la dichiarazione d'amore di Dio. Dio non si accontenta di dirci una volta per sempre che ci ama, ma lo ripete ogni giorno, quotidianamente rinnova e riconferma il suo amore eterno verso di noi, anche quando lo tradiamo col nostro peccato. 
Il Signore viene, e viene presto. E' un Dio che ha sempre fretta di raggiungerci. La fretta di Dio! Meravigliosa immagine! Ecco perché Maria, dopo la notizia dell'angelo, "in fretta andò verso Elisabetta", proprio perché Dio, e entrando da lei, le aveva trasmesso il marchio originale di fabbrica: la fretta di raggiungere l'uomo. Dio, dunque, ha fretta di amare l'uomo. E' la fretta dell'amore. 
Dunque, Gesù domani vieni con fretta. Immaginiamoci in questo momento la corsa di Dio; immaginiamoci le doglie del parto di una donna che si contorce perché la nuova creatura spinge in avanti; immaginiamoci questo Dio che sta sudando per arrivare primo. Con Gesù, Dio sta correndo verso di noi.
Come lo accogliamo?
don Onofrio Farinola

Commenti